La nostra Associazione

La nostra Associazione

L’Associazione Sentieri Alta Val Malone OdV nasce con l’obiettivo di (ri)connettere in modo sostenibile il territorio dell’alta valle del torrente Malone, in provincia di Torino.
Questa avventura inizia a Corio nel 2008, quando gruppi informali composti da membri delle associazioni di borgata Amici di Piano Audi e Amici di San Lorenzo (Ritornato) decidono di intervenire sui sentieri di collegamento tra le due frazioni, ormai inservibili a causa dello stato di totale abbandono in cui versavano.
Queste iniziative bottom-up, caratterizzate da autofinanziamento e lavoro volontario quantificabile in 3900 ore di lavoro complessive, hanno permesso il recupero di un’ampia rete di sentieri «alti» intorno alle borgate sopracitate: iniziali nodi del network escursionistico a livello geografico e strategico.
A novembre 2015 si ha un punto di svolta con la costituzione formale dell’Associazione Sentieri Alta Val Malone (ASAVM).

Il pittogramma dell’ASAVM, disegnato da Titti Soffiantino
Il pittogramma dell’ASAVM, disegnato da Titti Soffiantino

Questa organizzazione di volontariato nasce con lo scopo di preservare il patrimonio paesaggistico del territorio dell’Alta Val Malone. Tra i soci fondatori ci sono rappresentanti di tutte le associazioni di Corio e anche volontari del comune limitrofo di Rocca Canavese, per garantire uno sviluppo dell’attività coeso e condiviso sul territorio interessato.
Nei suoi primi quattro anni di attività l’Associazione ha raggiunto il ragguardevole numero di 700 soci sostenitori. Tra questi ci sono 60 volontari attivi nella manutenzione dei sentieri, che nel periodo 2015-2019 hanno accumulato un monte di oltre 15000 ore di lavoro dedicate al ripristino e alla segnalazione dei percorsi.
Nel 2019 il rapporto Carovana delle Alpi di Legambiente ha assegnato una bandiera verde all’ASAVM, quale esempio di pratiche innovative e di esperienze di qualità ambientale e culturale dei territori montani.

La bandiera verde di Legambiente
La bandiera verde di Legambiente

Nella motivazione del prestigioso riconoscimento si legge: Val Malone, un progetto di sviluppo locale che, passo dopo passo, costruisce «sentieri per andare lontano».


L’impegno iniziale dei gruppi informali ha interessato prevalentemente la parte alta della Val Malone, concentrandosi sui collegamenti tra Piano Audi, Ritornato, Cudine e borgate limitrofe.
A partire dal 2016 l’ASAVM ha intrapreso un programma di consolidamento della rete sentieristica recuperata, operandosi in numerosi progetti volti al completamento organico della rete con apertura di percorsi nella parte pedemontana della valle, sulle dorsali del Malone e del torrente Fandaglia, avviando attività di recupero nel territorio di Rocca e ripristinando un totale di 9 passerelle su torrenti e corsi d’acqua.
Ogni sentiero ripristinato viene rilevato tramite tecnologia GPS, dotato di un numero identificativo CAI e inserito nel Catasto Sentieri della Regione Piemonte. La rete conta a oggi 42 sentieri ripristinati, per un totale di oltre 150 km di itinerari percorribili a piedi, in MTB o a cavallo.
I percorsi riattivati sono dotati di segnaletica convenzionale: segni bianchi e rossi e segnaletica verticale, con 450 frecce segnaletiche direzionali e 900 cartellini segnalatori per MTB.

Esempio di segnaletica escursionistica
Esempio di segnaletica escursionistica

Sono stati collocati inoltre 35 pannelli tematici I sentieri raccontano volti a recuperare e valorizzare storia e leggende del territorio. Nei punti strategici del territorio sono stati installate inoltre pannelli tematici esplicativi con informazioni sulla flora e sulla fauna locale.


I sentieri raccontano (PDF, 4.67MB)

La rete di sentieri recuperati dall’ASAVM è stata inserita in una cartina escursionistica, aggiornata annualmente, che contiene una descrizione di tutti i percorsi completa delle indicazioni sul livello di difficoltà e percorribilità in MTB.
Questo pieghevole descrive inoltre i luoghi di interesse sul territorio dell’alta Val Malone, segnala gli esercizi commerciali di interesse turistico ( ristoranti, trattorie alberghi e B&B) e le attività produttive artigianali lungo la rete dei sentieri. La cartina è realizzata grazie al generoso contributo cartografico di Fraternali editore ed è stampata grazie al sostegno di Vol.To, Centro servizi per il volontariato della provincia di Torino.

La carta escursionistica
La copertina della carta dei sentieri dell’ASAVM, edizione 2019

A oggi sono state diffuse gratuitamente oltre 35000 copie della cartina dei sentieri, tramite distribuzione diretta e con 40 espositori da banco collocati presso gli esercizi commerciali del territorio.
Nel 2020 inoltre l’ASAVM ha pubblicato una cartina specifica per mountain bike, in carta impermeabile e antistrappo, che descrive un grande anello di 50 km (M50) e altri 16 anelli più brevi nel territorio dell’Alta Val Malone.

La carta MTB
La carta MTB dell’ASAVM, edizione 2020

L’ASAVM persegue il suo obiettivo di sensibilizzare a un uso consapevole e rispettoso del territorio anche attraverso l’organizzazione di eventi culturali, come conferenze e mostre, riguardanti temi legati alla montagna e a una vita in armonia con la natura.
Alcuni esempi sono la conferenza dedicata al lupo e al suo ritorno sulle montagne piemontesi da Luca Giunti, guardiaparco dell'Orsiera-Rocciavrè, le serate in compagnia di Toni Farina sul tema dei parchi regionali piemontesi e l'evento in cui Emanuele Schmidt ha raccontato il suo giro delle Alpi a piedi.
In particolare, l’ASAVM è consapevole dell’importanza di coinvolgere le nuove generazioni, per dare continuità nel tempo al progetto che sta realizzando.
Così nel 2018, grazie alla donazione di un’associata, si è avviato il progetto Sentieri e natura, il sentiero condiviso con le scuole secondarie di primo grado di Corio e Rocca. Il progetto, organizzato dai volontari ASAVM in collaborazione con gli insegnanti, si articola ogni anno in numerose gite didattiche, che portano i ragazzi alla scoperta del territorio in cui vivono, seguite da un concorso che premia i migliori elaborati sul tema della tutela dell’ambiente.

Uno dei lavori inerenti la tutela dell'ambiente
Un lavoro dei ragazzi della scuola media di Rocca, concorso "Sentieri e natura" 2019

L'ASAVM collabora con gli altri attori del territorio - gli enti del terzo settore, la Pubblica Amministrazione e il settore privato - per stimolare un approccio omogeneo all’utilizzo delle risorse e la creazione di una rete attiva di cooperazione intersettoriale per lo sviluppo socioeconomico sostenibile, legato in particolare al turismo «dolce».
Conscia dell’importanza delle organizzazioni della società civile nella governance a livello locale, l'ASAVM si propone come intermediario tra gli enti della PA e i cittadini. L’Associazione per esempio si è fatta promotrice di una collaborazione più stretta tra il Comune di Corio e il GAL valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, nell’ambito del programma europeo di cooperazione interterritoriale LEADER, attuato tramite il Programma di Sviluppo Rurale della regione Piemonte.
L'ASAVM ha promosso inoltre la partecipazione dei privati ai bandi proposti dal GAL per lo sviluppo e/o ampliamento di attività imprenditoriali legate al turismo sostenibile, condividendo il progetto anche con gruppi e associazioni dei comuni limitrofi, in un’ottica di sviluppo organico e omogeneo.
L'ASAVM ha partecipato attivamente alla fase di pianificazione dei progetti di recupero dei percorsi intervallivi Alta Via Canavesana e Sentiero Tre Vallate inseriti nei programmi del PSR 2014-2020, stimolando il coinvolgimento attivo degli attori del territorio per una pianificazione mirata e partecipata.
Tra i numerosi progetti in fase di studio ci sono la realizzazione di un percorso adatto ai portatori di disabilità, l’allestimento di un anello con installazioni di land art e la sperimentazione di soluzioni innovative per preservare i boschi di pregio – faggete e castagneti – ancora presenti sulle nostre montagne e minacciati dal disboscamento selvaggio.

Un esempio di land art
Un esempio di 'land art' lungo il torrente Malone

Se vi piace quello che facciamo e volete sostenere il nostro lavoro, potete unirvi a noi: diventate soci dell'ASAVM! Il nostro lavoro volontario è gratuito, ma i materiali e i mezzi (non pochi!) che usiamo per la manutenzione dei sentieri sono finanziati dal contributo degli associati.
Il costo della tessera ASAVM (o del suo rinnovo annuale) è di 10 euro.
Potete diventare soci o rinnovare la tessera presso questi esercizi commerciali del territorio:

Fare e Disfare a Corio, via Claudio Chiesa 20 (angolo via Cavour)
Sapori di Montagna di Molinar Simona a Corio, frazione Piano Audi 2
Bar La Branda a Rocca Canavese, via Levone 58.

In alternativa si può diventare soci via Internet con la seguente procedura:

1. scaricare e compilare il modulo di adesione (534 kB);
2. inviare via email una foto del modulo compilato all’indirizzo:
,
come oggetto del messaggio scrivere «modulo adesione ASAVM»;
3. fare bonifico di 10 € all’IBAN IT62I0503430380000000051115 (conto intestato Associazione Sentieri Alta Val Malone OdV); nella causale scrivere «adesione ASAVM» indicando anche nome e cognome.

Riceverete la vostra tessera ASAVM all’indirizzo postale indicato nel modulo di adesione. Possono essere associati tutti i cittadini che abbiano i requisiti stabiliti dallo statuto dell’ASAVM.
La qualifica di associato si perde per dimissioni volontarie o per morosità nel pagamento della quota associativa protratta oltre due anni.

Una tessera dell'Associazione
Una tessera dell'Associazione

C’è un modo per sostenere il nostro lavoro che non costa nulla ma porta risorse preziose all’Associazione Sentieri Alta Val Malone: donare il 5 per mille dell’IRPEF nella propria dichiarazione dei redditi. Per farlo è sufficiente indicare nell’apposita casella il codice fiscale 92051170014 dell’ASAVM, come nell’esempio qui sotto.

Donazione del 5x1000
Donazione del 5x1000

Chi desiderasse fare una donazione all’ASAVM può fare un bonifico all’IBAN IT62I0503430380000000051115 (conto intestato Associazione Sentieri Alta Val Malone OdV).
Per poter dedurre la donazione dalla propria dichiarazione dei redditi, specificare nella causale di bonifico: «Erogazione liberale + i propri dati completi di codice fiscale o partita Iva».
Le agevolazioni fiscali per chi fa donazioni alle OdV come l'ASAVM sono diverse a seconda del soggetto che le effettua. Le persone fisiche, i lavoratori autonomi, i soci e gli imprenditori individuali hanno due opzioni alternative, la deducibilità o la detrazione:

• la deducibilità può avvenire entro il 10% del reddito complessivo annuo, compreso quello relativo ai fabbricati che sono assoggettati alla cedolare secca;
• la detrazione invece si calcola sul 26%, quindi può permettere un risparmio fiscale importante.

Le imprese che fanno donazioni possono optare tra:

• la deducibilità fino al 10% del reddito complessivo;
• oppure la deduzione dal reddito imponibile pari al 2%.

Per avere aggiornamenti sulle nostre attività, seguite le pagine ASAVM su:

Facebook
Instagram.

Per qualsiasi informazione, potete scriverci all’indirizzo e-mail:

ASSOCIAZIONE SENTIERI ALTA VAL MALONE OdV
Strada Colle Secchie 11, 10070 Corio (TO)
Codice fiscale 92051170014
IBAN: IT62I0503430380000000051115

×